I principi alpini e gli ingredienti funzionali

Di seguito, riportiamo una descrizione funzionale dei principali ingredienti impiegati in modo sinergico nelle formulazioni dei trattamenti āēr. Ogni elemento è accompagnato da un simbolo identificativo, come tributo alla tradizione alchemica.

LEGENDA

  • Crema = Trattamento viso anti-age
  • Latte = Trattamento viso eudermico
  • Olio = Trattamento corpo rigenerante

L’acido Jaluronico è una sostanza di origine naturale presente nel derma. La sua struttura consente di legare l’acqua restituendo plasticità alla pelle e attiva la proliferazione cellulare.
Nella formulazione dei trattamenti viso anti-age ed eudermico di āēr è utilizzato come aiuto all’assorbimento delle sostanze funzionali.

Questa acqua, ricavata dal frutto di lampone, è efficace nel rivitalizzare pelli sensibili, ha proprietà lenitive e possiede un’ottima capacità tonificante.

Aminoacido che migliora l’idratazione naturale dell’epidermide, anche quando sottoposta a detersioni aggressive. La struttura molecolare attira l’acqua e la tiene legata a sé. Applicata sulla pelle permette di mantenerne l’idratazione riducendo la Trans Epidermidal Water Loss (TEWL), termine con cui viene definito il meccanismo di evaporazione dell’acqua dallo strato più esterno dell’epidermide.

Questo derivato aminoacidico, estratto dalla lavorazione della barbabietola da zucchero, in soluzione acquosa ha la capacità di movimentare le molecole d’acqua, creando un flusso idratante.

Ricco di vitamine, fitosteroli e lecitine è un prodotto apprezzato per l’efficacia nel trattamento di pelli disidratate e aride. Elevatissimo il contenuto di insaponificabili, fondamentali per migliorare tonicità ed elasticità dell’epidermide, e per farle ritrovare la sua naturale compattezza.

Complesso di cere caratterizzato da una composizione simile alla parte sebacea del film idrolipidico dell’epidermide, strato protettivo presente sulla superficie cutanea.

L’estratto di questa pianta è ricco di polisaccaridi e vitamine, e ha azione lenitiva e disarrossante. I polisaccaridi conferiscono alla pelle maggior compattezza favorendo il ripristino tissutale, mentre le vitamine nutrono il tessuto cellulare cutaneo.

Studi condotti sull’estratto della rara pianta alpina, apprezzata per le proprietà calmanti e ricca di flavonoidi e Oenothein B, dimostrano una diminuzione della iperproduzione di sebo. Inoltre l’estratto ha un visibile effetto seboregolatore. L’insieme di queste proprietà porta a un miglioramento generale dello strato cutaneo.

L’estratto, ottenuto dal Lino Alpino, contribuisce a ridurre gli stati infiammatori dell’epidermide ed è indicato nel trattamento di pelli irritate o sensibili. Test in vitro hanno dimostrato l’efficacia del composto nell’inibire la biosintesi della proteina ICAM-1 coinvolta nei processi infiammatori della cute.

Le piante alpine di questo composto sono state selezionate per la comprovata azione schiarente. Test in vitro hanno dimostrato che queste sette specie sono in grado di inibire la tirosinasi, enzima contenuto nei tessuti che porta alla biosintesi della melanina e alla formazione degli inestetismi delle macchie cutanee.

Estratto idroglicerico di Marrubio, pianta alpina apprezzata per le proprietà desensibilizzanti e lenitive, ricco di diterpeni, acidi fenolici, flavonoidi e fitosteroli. Svolge azione antirritante quando la pelle è esposta ai raggi UV.

La pianta simbolo delle alpi ha forti proprietà antiossidanti e di radical scavenger. Le sostanze dell’estratto proteggono dai processi degenerativi che la pelle subisce ogni giorno, e fanno della stella alpina una specie particolarmente indicata per il trattamento di pelli stressate.

Questa sostanza, di origine vegetale, ha la capacità di coordinare le molecole d’acqua rendendole disponibili all’idratazione dell’epidermide.

Olio estratto dai semi della pianta, ricco di complessi di bioflavonoidi (fitoestrogeni) chiamati flavonolignani che hanno dimostrato proprietà antiossidanti capaci di prevenire l’ossidazione dei lipidi e la distruzione delle membrane nelle cellule. È indicato come condizionante cutaneo, per il ripristino di situazioni dovute agli stress ossidativi.

Oleolita ottenuto dalla radice della carota con alta concentrazione di beta–carotene, un precursore naturale della vitamina A, che aiuta a proteggere l’epidermide dai processi ossidativi e a restituirle tono ed elasticità.

Cera vegetale liquida ricca di vitamine e minerali, estratta dai semi della pianta di Jojoba. Di veloce assorbimento, idrata e nutre la pelle rendendola morbida ed elastica.

Ottenuto per spremitura a freddo dei semi del Mandorlo, è noto per le qualità emollienti e nutritive che lo rendono particolarmente adatto alle pelli delicate.

Grazie all’elevata concentrazione di Omega 3 e Omega 6, è in grado di ristabilire il naturale film idrolipidico presente sulla cute. Restituisce elasticità e morbidezza soprattutto alle epidermidi secche e disidratate, rendendole al contempo lisce.

Sostanza ricca di acidi grassi polinsaturi sebo-simili che favoriscono la penetrazione nella cute delle sostanze funzionali.

Ha un’elevata affinità con la pelle, ed è ricco di acidi grassi polinsaturi e di una frazione insaponificabile che lo rendono molto emolliente, elasticizzante e nutriente per l’epidermide.

Olio ad alto contenuto di acidi grassi polinsaturi e di vitamine A ed E. I frutti di Olivello Spinoso sono ricchi anche di vitamina C che ha proprietà antiossidanti e protegge la cute dagli agenti esterni. Questo olio è particolarmente indicato per il trattamento delle pelli secche.

Contiene gli acidi linoleico e oleico, con proprietà emollienti e protettive.

Olio fluido e limpido, è strutturalmente simile allo Squalene che è uno dei principali componenti del sebo umano e del film idrolipidico dell’epidermide. Ha un’ottima capacità di diffusione e assorbimento cutaneo. Previene la secchezza cutanea e dona elasticità e nutrimento alla pelle.